Menu

Palazzo Tagliaferro

Palazzo Tagliaferro, nato da un importante lavoro di riquali cazione della zona di Largo Milano, per molti anni in forte degrado. L’imponente edi cio del XVIII secolo che presenta le caratteristiche tipiche delle dimore nobiliari di campagna di  ne XVIII – inizio XIX secolo, è stato completamente ristrutturato e recuperato all’uso pubblico dopo un periodo di abbandono che risaliva agli anni ‘70. Il comune di Andora che ne è divenuto proprietario nel 2001, ha realizzato l’opera di riquali cazione e lo ha riconsegnato alla città con l’obiettivo di farne uno spazio di aggregazione culturale, didattico e ludico. Palazzo Tagliaferro dispone di quattro piani da 360 metri quadrati ciascuno. I lavori di restauro hanno riportato alla luce alcuni affreschi antichi e pavimenti fortunosamente risparmiati dal degrado.

Secondo L’Istat in Italia si contano 9 milioni di turisti culturali, ovvero di persone che ogni anno scelgono di spostarsi per seguire eventi culturali in altre città. Andora grazie al suo Centro Policulturale di Palazzo Tagliaferro sta diventando uno dei punti di riferimento per lo spettacolo e la cultura non solo della provincia di Savona ma di tutta Italia. Palazzo Tagliaferro è struttura adeguata ad ospitare mostre, concerti, reading di Poesia, piccole piece teatrali, proiezioni video e presentazioni di libri. La politica culturale che Palazzo Tagliaferro sviluppa si delinea attraverso i seguenti punti programmatici:

  • concerti: di musica jazz, classica, blues, rock e musica sperimentale spettacoli: dedicati al teatro e all’incontro tra musica e video o tra musica e teatro
  • incontri: con personaggi del mondo dello spettacolo, scrittori e personalità di rilievo
    poesia e letteratura: reading poetici e letterari in forma di spettacoli
  • cinema e video: proiezioni di lungo e cortometraggi di registi noti ed emergenti
  • mostre storiche e di artisti internazionali: mostre di grandi maestri dell’arte antica, del Novecento e contemporanei di rilievo internazionale. Queste mostre hanno la funzione di essere di grande richiamo, con ottime ricadute sui media nazionali.
  • mostre di artisti professionisti viventi: l’arte nuova è sempre un forte stimolo visivo per i visitatori.
  • mostre collettive a tema: sono le mostre più importanti, quelle che permettono di mostrare la capacità di produrre cultura nuova. Sono mostre costruite su temi generali che possono coinvolgere ogni ramo della realtà e del sapere. Tracciano spesso quelle che sono le nuove tendenze dell’arte e sono di grande stimolo visivo e culturale
  • mostre di professionisti del territorio: sono mostre a chilometro zero, collettive o personali, che possono rappresentare un momento importante per la promozione dell’arte del territorio.
  • mostre tributo a grandi artisti del territorio: spesso esistono artisti liguri poco riconosciuti che meriterebbero una mostra in grado di tracciare un bilancio, promuovendone il ricordo ed un riconoscimento

Sala mostre del Piano Nobile

Al secondo piano che è stato definito il piano nobile sono stati scoperti e recuperati alcuni pregevoli affreschi rinvenuti dopo la rimozione di alcuni intonaci successivi all’epoca di costruzione. Questo piano è utilizzato per gli eventi culturali organizzati da c|e contemporary

Comments are closed.